play

Filippo Barbacane

"La customizzazione è una passione che nasce dal fatto che sono, prima di tutto, un motociclista."

quote

Il mio lavoro parla per me, vedi le mie moto e sai che sono mie.
E questo per me è un fatto positivo perché vuol dire che ho un’identità, ho un mio carattere.

Filippo Barbacane

BIOGRAFIA

La firma che lascia sulle moto è una delle più riconosciute, anche se a parole non saprebbe definire il suo stile. Customizzare è “qualcosa di viscerale”, una passione che muove mani e mente.

CITAZIONI

Avevo 16 anni quando sono salito per la prima volta sulla moto di mio fratello. È stato come innamorarsi di una donna. Non c’è una logica, come puoi spiegare perché? È qualcosa di viscerale. Da lì ho capito che non avrei più potuto farne a meno.

L’idea di avere una moto uguale alle altre non mi piaceva.

La Guzzi è stato il vero e proprio punto di partenza. Appena l’ho presa mi sono reso conto che nessuno customizzava le Guzzi. E quindi ho iniziato così.

Non ho un vero e proprio marchio di fabbrica. Non rispetto delle regole per fare uscire una moto in un determinato stile.

Io non lavoro progettando, passo da tutti gli stili. È una cosa sperimentale.

Come puoi costruire una moto se non ci vai sopra?

close